Logo

La Casa degli anziani Beit Afram

La Casa degli anziani Beit Afram

La storia

La casa degli anziani di Beit Afram si trova in un villaggio cristiano palestinese, chiamato Taybeh. La casa prende il nome dal nome biblico della zona, che è "Afram". La casa è stata fondata nel 2005, con l'aiuto finanziario di Mons. Anglo Lefei, di Firenze (Italia). E il 12 ottobre 2005, i primi cinque anziani sono stati accolti nella casa, tra cui un sacerdote. A poco a poco, la casa ha ospitato sedici persone in totale. Nel 2015 è stata installata una nuova cucina e una sala di fisioterapia per offrire i servizi migliori agli anziani. E a causa della forte domanda da parte delle famiglie cristiane di tutta la Palestina, nel 2021 sono stati fatti lavori di riabilitazione alla casa, estendendola per ospitare un numero maggiore di anziani. Oggi si ospita fino a ventotto persone.

La missione

La casa di Afram mira a creare uno spazio sano per gli anziani, fornendo loro una migliore qualità della vita, soprattutto in termini di cure mediche (medicine; igiene; fisioterapia; alimentazione sana; un'atmosfera umanitaria e spirituale accogliente, e altri). L'aspetto spirituale è importante sia per gli ospiti che per i dipendenti. Inoltre, le attività ricreative sono altamente incoraggiate, come ascoltare musica, ballare e impegnarsi in altri tipi dei giochi. In oltre a creare un'opportunità di comunicazione sociale tra gli anziani e vari membri delle istituzioni del villaggio, come gli studenti delle scuole; Gruppi giovanili cristiani e i membri di vari movimenti pastorali.

Beneficiari

Questa casa è dedicata a servire gli anziani cristiani palestinesi, in particolare quelli residenti a Taybeh e nel Governatorato di Ramallah.

Le ragioni principali alla base della creazione della casa:

1.Un aumento del numero di anziani lasciati senza cure adeguate.
2. L'assenza di case simili nella zona. La casa più vicina è a Gerusalemme, ma è inaccessibile a causa della restrizione di movimento causata dal muro della separazione.
3.Un aumento del tasso di migrazione delle giovani generazioni, che porta a lasciare i genitori senza cure adeguate.

Chi è responsabile della casa?

Il Patriarcato latino di Gerusalemme è direttamente responsabile della casa, sia in termini di manutenzione che di gestione. Dal 2011, l'amministrazione della casa e il controllo dei suoi bisogni quotidiani sono stati affidati alla cura della congregazione dei Figli di Maria, composta da cinque giovani missionari del Brasile. Hanno un carisma speciale che testimonia l'amore misericordioso di Dio nel mondo, fornendo vari servizi incentrati sull'alleviamento del dolore umano (anche in termini fisici, sociali, psicologici e spirituali). Attualmente, le Suore del Verbo Incarnato supervisionano il controllo degli affari del centro e si occupano degli affari dei pazienti.

Come puoi sostenerci?

La casa ha principalmente bisogno dell'assistenza di operatori sanitari, in particolare infermieri e fisioterapisti. Pertanto, diamo il benvenuto a coloro che desiderano offrire volontariamente il loro tempo e le loro capacità al servizio degli anziani. Inoltre, chiunque abbia talento musicale, o abbia qualche talento creativo, e abbia pazienza e spiritualità cristiana è invitato a trascorrere del tempo di qualità con gli anziani in un'atmosfera di divertimento e amore attraverso il loro talento.

La Casa degli anziani Beit Afram